Assistenza legale cyberbullismo. - Studio Legale - Tutela privacy online
15830
post-template-default,single,single-post,postid-15830,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-13.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive

Assistenza legale cyberbullismo.

Assistenza legale cyberbullismo.

assistenza legale cyberbullismoCosa si intende per cyberbullismo?

Ai fini della legge 29 maggio 2017, n. 71  per cyberbullismo si intende qualunque forma di pressione, aggressione, molestia, ricatto, ingiuria, denigrazione, diffamazione, furto d’identità, alterazione, acquisizione illecita, manipolazione, trattamento illecito di dati personali in danno di minorenni, realizzata per via telematica, nonché la diffusione di contenuti on line aventi ad oggetto anche uno o più componenti della famiglia del minore il cui scopo intenzionale e predominante sia quello di isolare un minore o un gruppo di minori ponendo in atto un serio abuso, un attacco dannoso, o la loro messa in ridicolo.

Con la nuova legge il gestore del sito internet sembra acquisire un ruolo di primaria importanza, come deve attivarsi quando riceve richieste da parte di minori?

Poiché il gestore ricopre un ruolo attivo nell’organizzazione dei contenuti del proprio sito, se un minore (o il suo genitore) ritiene di aver subito un trattamento illecito dei propri dati o comunque una delle condotte riportate nell’articolo 1 della legge in oggetto, potrà indirizzare un’istanza al gestore del sito incriminato per chiedere l’oscuramento, la rimozione o il blocco di qualsiasi dato personale. Assistenza legale cyberbullismo.

L’obbligo di intervenire riguarda anche i social network, ad esempio Facebook, Instagram?

Sì, può riguardare siti, forum e social network. Il gestore è obbligato ad intervenire dietro segnalazione del minore o del genitore, a prescindere da qualsiasi valutazione circa il carattere illecito o meno del trattamento. Nell’istanza occorrerà allegare il link all’URL che rimanda al dato personale di cui si chiede la rimozione. Assistenza legale cyberbullismo.

Quanto tempo hanno a disposizione i gestori per intervenire con la rimozione del link?

Il soggetto responsabile ha 24 ore di tempo per comunicare all’istante di aver assunto l’incarico di provvedere all’oscuramento. Entro 48 ore il link deve essere oscurato o rimosso o bloccato. Assistenza legale cyberbullismo.

Cosa succede in caso di rifiuto o mancato riscontro da parte del gestore?

Il minore (o chi esercita la patria potestà) potrà rivolgere analoga richiesta, mediante segnalazione o reclamo, al Garante per la protezione dei dati personali. Il Garante entro 48 ore dal ricevimento della segnalazione o reclamo, potrà disporre il blocco o il divieto di trattamento nei confronti del gestore del sito o del social network. Assistenza legale cyberbullismo.

Hai bisogno di assistenza legale contro il cyberbullismo? Contattaci